Diario di bordo (Puntata V) : Disoccupati follonichesi: Unitevi!

pelizza

Ritorno a scrivere dopo giornate bellissime trascorse a raccogliere firme nelle case di molte persone. In questi momenti si scopre quanto sia un privilegio poter fare politica nella città dove sei nato e cresciuto. Il privilegio di ascoltare i problemi delle persone, di cercare di entrare nelle loro vite, che , alla fine, non sono poi così lontane dalla mia; il  privilegio di poter provare ad aiutarli, cercando soluzioni insieme; il privilegio anche di schiantarsi contro un bus a due piani , come dicevano gli Smiths, perché la soluzione sembra impossibile.  E guardate ciò di cui si parla di più è il lavoro e la sua assenza:  a Follonica ci sono casi disperati di anziani che mantengono figli disoccupati e nipoti con pensioni poco superiori a mille euro. E noi che si fa? Sarebbe troppo facile e populistico trovare soluzioni immediate, ma non possiamo neanche, come ente più vicino al cittadino, ignorare questo dramma.  Qualche giorno fa ero a Roma , alla Commissione Europea, per un incontro conoscitivo dei nuovi canali di finanziamento europei. Il tizio del ministero del lavoro che parlava ci diceva che in Italia si spendono tutte le risorse in politiche passive del lavoro (sussidi di disoccupazione, cassa integrazione) e quasi nulla in politiche attive, cioè in quelle azioni concrete volte a promuovere e favorire l’occupazione. Il comune in questo non ha la bacchetta magica, ma può svolgere un ruolo attivo nella intermediazione, funzionando , assieme ad altri soggetti  (centri per l’impiego) , per favorire  il primo contatto ai giovani in cerca di prima occupazione e selezionare i curriculum. Servirebbe una/due persone qualificate che tengano aperto un front-office 8 ore al giorno per rispondere alle richieste dei giovani disoccupati. I finanziamenti ce li facciamo mettere all’Europa con un bel progetto.  Se fossi sindaco, sarebbe la prima cosa che farei. Ripartirei davvero dal lavoro. Senza bandiere rosse e proclami ideologici.

Al grido antico di: “disoccupati di tutto il comune: Unitevi!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...