Gli alberghi e l’Aurelia

Ribadisco che bisogna dotarsi di un regolamento energetico al più presto. Dobbiamo stabilire una serie di norme premianti e anche – se del caso – sanzionatorie, per raggiungere l’obbiettivo della riduzione dei gas serra e dell’autosufficienza energetica da fonti rinnovabili. La mia idea è quella di dotarsi di un bilancio ambientale e di approvarlo insieme a quello finanziario ogni anno. Le nuove costruzioni dovranno rispettare gli obblighi del bilancio ambientale. Quindi quanto più si risparmia Co2 nell’immobile esistente, tanto più si potrà pensare a costruire nuove abitazioni. In più: oltre all’art.18 R.U (regolamento urbanistico), che prevede uno sconto sugli oneri concessori fino al 50% sulle riqualificazioni “co2 friendly”, si può dare ulteriori incentivi fiscali (vedi ICI su seconda casa, TOSAP su attività commerciali o TARSU proporzionalmente all’intervento effettuato). Se ci si aggiunge le detrazioni statali e gli eco-incentivi, l’investimento diventa vantaggioso). La mia preoccupazione non è di valicare il limite dell’Aurelia, ma come lo valichi, in che modo, quale impronta ecologica ne deriva.
Le nuove costruzioni dovranno rispettare i bilanci ambientali: norma da recepire nello strumento urbanistico, altrimenti niente diritto ad edificare. Poi le nuove costruzioni dovranno essere vincolate ad una strettissima destinazione d’uso (ostelli, alberghi ecologici, etc..). Un’ultima puntualizzazione: una volta introdotti gli sconti fiscali, si deve potenziare lo sportello rinnovabili e potenziare la pubblicità. Bisogna dire alla gente, ai commercianti, se fai una riqualificazione del locale così invece che così, ci guadagni di più. Questo servizio lo deve svolgere il comune ed è fondamentale.
Dobbiamo porre un occhio alla qualità delle cose, senza inalberarci in una difesa estrema dll’esistente. Poi se il Turini vuole fare gli alberghi, senza che si metta in piedi questo processo, allora io sarò il primo ad impedirglielo.

Annunci

Una risposta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...