De Luca: “Non inceneriranno le nostre idee”

A differenza di altri, ritengo che proprio in presenza di pareri tecnici – di cui ho massimo rispetto – il politico e la politica non debba ritirarsi in omertoso silenzio, ma debba spiccare nella sua attività di lettura delle prospettive e comprensione delle problematiche per raggiungere il massimo benessere dei cittadini. Fatemi essere chiaro: nel mio sogno di Follonica e sviluppo del territorio non c’è spazio per una pratica obsoleta e inquinante come l’incenerimento. Le alternative, senza scomodare i filosofi, si costruiscono, non si danno in natura, nè arrivano con l’attesa inerte e passiva: il tempo è un signore distratto, diceva De Andrè, non il risolutore dei problemi. Anzi, il tempo spesso li aggrava, li rende difficilmente risolvibili. Cosa serve? Serve la volontà politica, serve l’informazione ai cittadini, serve, cosa più importante, la loro collaborazione attiva a risolvere insieme il problema, “per sortirne insieme”. Quello che io (e per io intendo l’insieme delle giovani anime che mi sostiene) sostengo da tempo è la creazione di un polo del riciclaggio come a Vedelago (Tv), anzi più grande e più moderno di Vedelago. Un polo verde, dove i rifiuti sono una materia prima e non materiale da incenerire. Dove dai rifiuti si possa ridistribuire ricchezza, ridurre le tariffe, generare occupazione, creare nuove aziende che li lavorino, che li distribuiscano, che li esportino. Sostengo (si legga noi) da tempo che il Comune debba inoltre estendere, in tutti gli appalti pubblici, criteri verdi di scelta dei materiali, tenendo conto del loro ciclo di vita e della loro durevolezza. Sostengo da tempo (si legga noi) che bisogna ridurre i rifiuti prodotti, gli imballaggi di plastica, con accordi concertati tra comuni e distribuzione. Sostengo da tempo (si legga noi) che serve un forte impulso verso l’efficienza energetica degli edifici e l’uso del fotovoltaico, non tanto e non solo per ridurre i livelli di inquinamento, ma anche come risparmio monetario per i miei concittadini, soprattutto oggi che la crisi è diventata pesante. Nel suo giuramento Obama ha detto: “imbriglieremo il sole e i venti per farne energia”, ed oggi sta predisponendo un New Deal verde come prospettiva dominante dello sviluppo economico americano. E’ ora che ci muoviamo anche noi in questa direzione, senza indugi e tentennamenti. Io (si legga noi) faremo la nostra parte, rumorosa se necessaria, ma non inceneriranno le nostre idee.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...